Associazione di cultura politica

L’energia eolica in Europa

L’energia eolica in Europa

Feb 25, 2019

Nel 2018 la produzione lorda degli impianti eolici in Europa è scesa a 11,7 GW, una diminuzione significativa rispetto ai 17,1 GW del 2017, un anno record per l’Europa e per molti paesi europei: Belgio, Francia, Germania, Irlanda e Regno Unito. Secondo i dati forniti da Wind Europe, l’energia eolica offshore ha rappresentato il 23% delle installazioni annuali lorde in Europa, con 2,65 GW di nuova capacità connessi alla rete nel 2018. Considerando le nuove istallazioni, attualmente sono installati in Europa circa 189 GW di capacità eolica, il 10% di questi sono offshore. La capacità cumulativa è cresciuta del 6% rispetto al 2017.

La Germania rimane il paese con la più grande capacità installata in Europa, seguita da Spagna, Regno Unito, Francia e Italia. Altri cinque paesi (Svezia, Polonia, Portogallo e Danimarca) hanno più di 5 GW installati. Altri cinque paesi hanno oltre 3 GW di capacità installata: Paesi Bassi, Irlanda, Belgio, Austria e Romania. Nell’UE-28, la capacità cumulativa ha raggiunto i 178,8 GW. Il 68% di tutte le installazioni eoliche in Europa è in 5 paesi: Germania (59,3 GW), Spagna (23,5 GW), Regno Unito (21 GW), Francia (15,3 GW) e Italia (10 GW). Svezia, Turchia e Polonia seguono rispettivamente con 7,4 GW, 7,4 GW e 5,9 GW. Le dimensioni e il tipo di turbine eoliche installate in Europa variavano significativamente tra i vari paesi. In media, le più potenti turbine eoliche onshore sono state installate in Norvegia, con un valore medio di 3,6 MW. La Lituania e la Grecia, invece, hanno avuto la più bassa potenza media: 2 MW. Nel 2018 la capacità nominale media delle turbine offshore di nuova installazione è stata di 6,8 MW, il 15% in più rispetto al 2017.

La più grande turbina al mondo è stata installata nel Regno Unito. Due impianti V164-8,8 MW di MHI Vestas Offshore Wind, con un diametro del rotore di 164 m, sono stati collegati presso il parco eolico EOWDC (European Offshore Wind Development Centre). Tuttavia, la potenza media delle turbine offshore nel Regno Unito è stata di 5,9 MW. La più grande potenza media, invece, è stata registrata in Danimarca, con 7,7 MW.

In termini monetari, gli investimenti in installazioni eoliche sono aumentati dal 2017 del 20%, raggiungendo la quota di 26,7 miliardi di euro, quasi eguagliando il dato del 2016, anno record per gli investimenti. La nuova capacità finanziata è aumentata del 45% rispetto al 2017 e del 62% rispetto al 2016. Gli investimenti in mare hanno raggiunto un livello record di € 16,4 miliardi. La riduzione dei costi attraverso la catena del valore del settore e l’accresciuta concorrenza nel settore hanno permesso agli investitori di finanziare più capacità con meno contanti. Il Regno Unito è stato il maggiore investitore nel 2018 e ha generato un’attività di finanziamento totale di € 5,9 miliardi per la costruzione di nuovi parchi eolici onshore e offshore. Ciò rappresenta il 22% degli investimenti totali nel settore dell’energia eolica effettuati nel 2018. La Svezia è stata il secondo maggiore investitore nel 2018 con 3,7 miliardi di euro (tutti nell’eolico onshore). Ciò ha rappresentato il 14% degli investimenti totali nel settore dell’energia eolica nel 2018.

Copyright © 2014 ProDemos — All Rights Reserved